Notizie

 

Chi non se la ricorda nel ruolo bohémien che scrisse per lei Bernardo Bertolucci in The Dreamers? Un film cult degli anni Duemila, che le vantò anche la candidatura all’Oscar come miglior attrice. Una delle pellicole che custodisco come “capolavoro” di un certo periodo culturale che mi appartiene. Eva Green, francese, classe ‘80, figlia dell’attrice e scrittrice Marlène Jobert e di un dentista svedese, ha molti più legami con questo territorio di quanto si possa immaginare. Infatti non tutti sanno che ha una sorella gemella, Joy, che abita con il marito Niccolò Marzichi Lenzi a Bolgheri, dove produce anche vino, nella sua azienda, Le Crocine. E quindi frequenta questa zona magica che non smette mai di stupire. Musa del regista visionario e pittoresco Tim Burton, con cui ha anche uno stretto legame di amicizia, è romantica per natura, nello spirito proprio culturale del termine. RIPRODUZIONE RISERVATA (photo credits Eva Green Frederic Auerbach)

Leggi tutto: UN VINO PER EVA GREEN

Commenta (0 Commenti)

BOLGHERI Ancora un’azienda di vino del bolgherese venduta a peso d’oro. Si tratta de I Greppi, ex proprietà dei Landini e Cancellieri- Scaramuzzi, imprenditori fiorentini anche proprietari, per quanto riguarda la storica famiglia degli Scaramuzzi, dell’hotel Campastrello a Castagneto Carducci. A concludere una trattativa lunghissima è stato il dottor Neil McMahon (maggior azionista di una società), un manager irlandese, geologo e geofisico, che si occupa di investimenti, soprattutto nel campo energetico, olio, gas naturale e petrolio, che vive nel Regno Unito e conosceva la zona dove ha trascorso diversi periodi di vacanza. La vendita si è conclusa lo scorso novembre per un investimento milionario. Basti considerare che un ettaro può andare dalle 300 alle 550 mila, a seconda della posizione.

Sono 25 gli ettari totali di cui 15 a vigneto dell’azienda fondata nel 2001 che produce un Bolgheri rosso doc Greppicante (ora divenuto I Greppi), un superiore Greppicaia e un vermentino. Il vigneto sarà seguito da Alessandro Landini, noto professionista nella zona di Bolgheri e nel Chianti, dove la sua famiglia gestiva la Fattoria Viticcio.  Il progetto è di riqualificare l’area dove sono presenti ruderi, tramutandoli in agriturismo ma anche di espandere e sviluppare ulteriormente il vigneto. “Sul fronte vino – spiega il direttore Dale Rees Heatley – visto le ottime recensioni del passato da riviste autorevoli quali Wine Spectator, tra gli altri, vorremo stabilizzare il livello internazionale delle produzioni e sviluppare il commercio negli Stati Uniti e nel Regno Unito”. Neil McMahon è Managing Partner di Kimmeridge Energy ed è responsabile dello sviluppo delle capacità di ricerca e screening geologico di Kimmeridge. Prima era un Analista Senior Equity Research per gli Oli Integrati Globali a Sanford C. Bernstein, dove è stato classificato per la prima volta tre volte nell'Investment Investor Research Survey. Il Dr. McMahon ha coperto 18 dei più grandi oli e raffinatori integrati. Ha lavorato anche nell'industria petrolifera come geologo con British Petroleum (BP) e British Gas (BG) prima di passare alla consulenza con Arthur D. Little, dove è diventato manager nella sua Global Energy Practice. All’attivo diverse pubblicazioni di documenti tecnici e orientati alla gestione nelle principali riviste del settore petrolifero e del gas, e attualmente siede nel consiglio di amministrazione del gruppo di ricerca sull'energia della Durham University. Divina Vitale RIPRODUZIONE RISERVATA (dicembre 2017)

Leggi tutto: MR MCMAHON, IL MANAGER IRLANDESE ALLA CONQUISTA DI BOLGHERI

Commenta (0 Commenti)

Donna Olimpia 1898 compie un altro passo in avanti. Dal 2002 ad oggi l'azienda bolgherese di Guido Folonari è cresciuta e conta circa 45 ettari vitati. Nel 1988 la tenuta era stata regalata dal Conte Gherardo Della Gherardesca alla moglie Olimpia Alliata Signora di Biserno, per celebrare il 25esimo anniversario del loro matrimonio. E il nome è rimasto.

Il neonato della casa vitivinicola è Campo alla Giostre 2015, cabernet sauvignon in purezza. Il primo lancio di una nuova linea di vini che si arricchirà nei prossimi tempi anche di un petit verdot in purezza.
"Si tratta di una etichetta che arriva dopo un percorso ben definito - spiega Folonari -  misurato. Nella nostra azienda non abbiamo mai agito d'impeto ma abbiamo lasciato che la vigna si esprimesse al meglio per dare buoni frutti. E per questo serve tempo.  Il cabernet sauvignon è il vitigno più rappresentativo della denominazione e oggi si può esprimere in purezza dopo l'accettazione dei monovarietali nel disciplinare della doc Bolgheri. Prima della nostra azienda - continua - qui si allenavano i cavalli da trotto. Proprio nella scuderia, nel 1995,è stato svezzato il campione ippico Varenne. E ancora qui vi era una giostra per scaldare prima e far defaticare dopo i cavalli,  abbiamo pensato fosse una buona idea quella di mantenere questo nome legato alla tradizione e alla attività del luogo".


TASTING
Donna Olimpia Bianco 2011 (vermentino-viognier-petit manseng). La scia acida e sapida nel finale lo rende un vino ancora tonico, non statico. Un'acidità consegnata in prevalenza dal Petit Mansang. Un vino fresco nonostante gli anni, pervaso dall'aromaticità degli altri due vitigni con una buona densità di frutto. La 2013 si presenta più ricca in aromi e con un corpo più profondo ed espressivo. La 2015 è più equilibrata nel complesso, l'acidità è maggiormente controllata, una grassezza che si sfuma agevolmente nel percorso degustativo


Donna Olimpia 
Bolgheri rosso 2010 (cabernet sauvignon, merlot, petit verdot, cabernet franc). Un blend ben riuscito nell'equilibrio finale. Elegante. La 2011 si presenta con una maggiore potenza, una muscolosità evidente in bocca e un tannino consistente. Considerando anche l'annata con punte di caldo estreme. La 2013 manifesta un frutto vivo al naso, freschezza e lunghezza. 


Campo alla Giostra 2015
Bolgheri doc
Un bel frutto rosso maturo che spinge al naso, bocca solleticata in entrata, appagata in bocca, equilibrio e dolcezza. In evoluzione. 

Commenta (0 Commenti)

Sponsor Bolgheri News e Style