Beyoncé con la figlia Ivy a San Guido
Beyoncé con la figlia Ivy a San Guido

Beyoncé con la figlia Ivy a San GuidoI primi scatti postati dalla pop star Beyoncé, sul profilo personale di twitter, che la ritraggono, in una posa dolcissima, con la figlia Ivy nel roseto proprio dietro l’Osteria San Guido a Bolgheri. Qui si è fermata durante la breve visita alla cantina Sassicaia. Nell’altra foto il marito Jay-Z sempre in compagnia della figlia nel “pratone” dietro la Chiesa di San Guido. Un luogo magico, alla partenza del viale dei Cipressi, che ha incantato anche la star americana. Jay-Z, Ivy e Bolgheri

 Pop star con la passione per i vini di Bolgheri. E così anche Beyoncé, amatissima e chiacchieratissima regina delle classifiche mondiali, ha ceduto al richiamo del re dei bordolesi, Sir Sassicaia. Dopo Madonna, che ha persino brindato con Fabio Fazio in diretta televisiva, e Rihanna che è stata fotografata all’uscita di un ristorante con la bottiglia in mano, anche la bella texana non è sfuggita al carnet. In vacanza con la famiglia in Toscana, il marito Jay Z, rapper e produttore, e la figlia Ivy, dopo Firenze ha fatto tappa a Bolgheri. Un blitz rapido e blindatissimo.  Dopo il tour alla cantina San Guido, dove,  a fare gli onori di casa è stato il Marchese Nicolò Incisa della Rocchetta,  è seguito un pranzo all’Osteria San Guido (come pubblicato nell’edizione di martedì 26 maggio del Tirreno).

Beyoncè a Bolgheri

Un’apertura in esclusiva con il ristorante riservato integralmente. L’accesso era interdetto a chiunque. Tanta la vigilanza privata all’esterno del locale, che si è aggiunta alle guardie del corpo personali della star. Impossibile fare foto o altro, un paradosso nell’epoca dei social network. Un paio d’ore il tempo trascorso al tavolino, un pranzo ricco e misto: carne, pesce, tra cui astici vivi e pasta, in perfetto stile americano. Ad accompagnarli una serie di bottiglie indimenticabili: dallo champagne alle varie  proposte di rossi che produce l’azienda. Un look semplice quello della cantante, capelli sciolti ed un abitino grigio. Un quadro tenero, quello trapelato dalle indiscrezioni, che la raccontano come una madre attenta ed affettuosa, spesso colta con la figlia in braccio e in intimità col marito. Si aggiunge quindi un brutto colpo per le cronache mondane che  davano la loro unione in crisi da tempo.  Giunta in elicottero, probabilmente da Firenze, dove aveva soggiornato nelle ultime ore, è poi ripartita subito dopo il pranzo, in completo anonimato. Resta da sciogliere l’arcano che si nasconde dietro al passaggio fugace. E voci insistenti parlano di un ordine che la stessa avrebbe commissionato all’azienda bolgherese: una serie di bottiglie, in formato speciale, con etichetta realizzata da un’artista di fama internazionale. Un’annata in particolare, il 2012. L’anno delle nascita della figlia. Quale miglior modo per festeggiarla? Un dono importante e così esclusivo che la cantante americana ha preferito ritirare di persona. Che sia questo il motivo principale per cui Beyoncè ha fatto tappa in terra maremmana? Non importa, quello che resta è la sua preferenza per un territorio sempre più blasonato nei circuiti mondiali. E dopo i selfie davanti al “cupolone” pubblicati dalla star nelle sue pagine twitter si attende anche qualche scatto bolgherese. E sono in tanti a mangiarsi le mani per non averla incrociata. Come sono tanti, soprattutto tra i lavoratori della campagna, che alzano gli occhi al cielo, quando sentono sorvolare un elicottero. Per curiosità, perché si sa, sta arrivando qualcuno d’importante. Anche se ormai i viticoltori della Doc Bolgheri, in quanto a visite da copertina, sono abbastanza avvezzi. Un lunedì insolito e il Sassicaia come trait d’union di visite cosmopolite,  non solo politiche oramai. Di poco tempo fa l’omaggio del Presidente Matteo Renzi a Barack Obama, tra le altre, proprio di una bottiglia di Sassicaia, un simbolo portabandiera di un territorio che si è fatto precursore e poi ambasciatore dell’eccellenza vitivinicola mondiale.