Per il terzo compleanno di Bolgheri news parata di imprenditori, nobili, amministratori e artisti

BOLGHERI. Una festa in stile bolgherese, quella che si è svolta per il terzo compleanno del mensile Bolgheri News alla tenuta dell’Ornellaia venerdì pomeriggio. A fare gli onori di casa il patron della storica tenuta, marchese Ferdinando Frescobaldi, con il direttore dell’azienda Leonardo Raspini. E tanti vignaioli, e rappresentanti del mondo culturale e politico.

Il direttore del mensile Divina Vitale ha salutato i presenti, a partire dai rappresentati dell’associazione culturale che lo edita “Bolgheri cult”, di cui fanno parte il marchese Nicolò Incisa della Rocchetta, il conte Gaddo della Gherardesca, Massimo Lawley e la sorella Giorgiana (alla memoria del marito Maurizio Martelli è infatti dedicata la stessa associazione) il conte Federico Zileri dal Verme, il marchese Lionardo Ginori Lisci. Una fiumana di persone che ha toccato picchi verso le venti di oltre 250 persone, tra cui tutti i big di doc Bolgheri, Strada del Vino e altri produttori del territorio, come i fratelli Nuti della Regola di Riparbella, e Martini del Casale dei mare.

Tra gli ospiti anche il fotografo (e produttore) Oliviero Toscani, la ballerina bolgherese Sara di Vaira, Maria Menarini, Izabelle Zwack, Walfredo della Gherardesca. Tutti legati da un comune denominatore: produrre vino in un territorio vocato all’eccellenza.

Non sono mancati alla festa di Ornellaia l’ex manager di Finmeccanica Pier Francesco Guarguaglini con la moglie Marina, l’ammiraglio Raimondo Pollastrini e Maria Gloria Giani.

Molti anche i volti istituzionali: carabinieri, polizia, guardia di Finanza, l’assessore provinciale al turismo Paolo Pacini, il sindaco di Livorno Alessandro Cosimi, vicesindaco e assessori del Comune di Castagneto (Callaioli,Orsini, Salvadori…), il direttore dell’Asl Bassa Val di Cecina Paolo Lucchesi, il direttore dell’oasi Wwf di Bolgheri Paolo Maria Politi .

A coronare la serata live la bossa nova del Gruppao, il servizio del catering Momenti Conviviali di Paola Picchi, lo staff Pana Ideas di Anna Palestra, Arianna Balducci, Camilla Guiggi e Paola Rastelli per l’Associazione italiana Sommelier.

FONTE IL TIRRENO, 14 MAGGIO 2012

Articolo precedenteBOLGHERI NEWS SPEGNE TRE CANDELINE
Articolo successivoUNO SPIRITO ROMANTICO
Divina Vitale
Toscana pura, giornalista nel Dna, ho una laurea in lettere moderne conseguita all’università di Firenze. Non ricordo bene quando ho iniziato a scrivere, ma ero parecchio bassa. I colori e i profumi della natura mi hanno sempre ispirato, la mia valigia è piena di parole… e mi concedo spesso licenze poetiche… Poi è arrivato il vino, da passione a professione. A braccetto con la predisposizione e pratica attiva per i viaggi e la cucina internazionale e ancor più italiana… assaggiare ed assaggiare… sempre. E’ giunto il momento di scriverne, con uno spirito critico attento. Da sommelier ho affinato certe tecniche di degustazione ma quello che conta nel vino,come nella vita, è l’anima. Basta scoprirla. E’ bello raccontare chi fa il vino e come lo fa. Perché il vino è un’inclinazione naturale…