Il cabernet franc del 2012 vince la sfida


Trionfa il Cabernet nella Guida Vini D’Italia dell’Espresso. Solo due i bolgheresi degni d’eccellenza (da 20 a 18 i punteggi massimi) nella super classifica di Ernesto Gentili e Fabio Rizzari con la direzione di Enzo Rizzari. Manco a farlo apposta arriva Sassicaia 2012 (cabernet sauvignon e franc) con un punteggio di 18,5 e segue a ruota Paleo rosso 2012 (cabernet franc in purezza) con 18 punti. Una grande soddisfazione per due delle aziende più storiche ed esclusive della Doc Bolgheri. Ancora una conferma per la a Tenuta San Guido del Marchese Incisa della Rocchetta e per la lady Cabernet, Cinzia Merli, da sempre impegnata nell’evoluzione del vitigno bordolese in Toscana. Un solo vino si aggiudica il punteggio di 20/20: il Barolo 2011 di Bartolo Mascarello. Rimanendo in Toscana presenti: Brunello, Nobile e Chianti Classico.

Articolo precedentePREMIO ALLA CARRIERA IN AMERICA PER ANGELO GAJA
Articolo successivoSOPRA LE FORNACI IL VINO
Divina Vitale
Toscana pura, giornalista nel Dna, ho una laurea in lettere moderne conseguita all’università di Firenze. Non ricordo bene quando ho iniziato a scrivere, ma ero parecchio bassa. I colori e i profumi della natura mi hanno sempre ispirato, la mia valigia è piena di parole… e mi concedo spesso licenze poetiche… Poi è arrivato il vino, da passione a professione. A braccetto con la predisposizione e pratica attiva per i viaggi e la cucina internazionale e ancor più italiana… assaggiare ed assaggiare… sempre. E’ giunto il momento di scriverne, con uno spirito critico attento. Da sommelier ho affinato certe tecniche di degustazione ma quello che conta nel vino,come nella vita, è l’anima. Basta scoprirla. E’ bello raccontare chi fa il vino e come lo fa. Perché il vino è un’inclinazione naturale…